PUNTOART
Anno costituzione
1985
Soggetto gestore
Impresa
ARCHIVIO in BREVE
Archivio del ricamificio PuntoArt, composto di circa 4000 pezzi tra passamanerie, accessori, applicazioni, gioielli tessili, pannelli di proposte tecniche e capi di abbigliamento, oltre che 300 books di figurini, modelli e programmi.
Sito WEB
http://www.ricamipuntoart.it
CodiceFiscale-PartitaIVA
1708350408
eMAIL
info@ricamipuntoart.it
Indirizzo
via del progresso,109
Comune
san mauro pascoli
Provincia
FC
TELEFONO
+39 0541 818193
LinkGoogleMap
https://www.google.it/maps/place/Puntoart+Srl/@44.1519533,12.4304686,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x132cc0ee394ea729:0x6418386c71b27697!8m2!3d44.1519495!4d12.4326573?hl=it
Presentazione
L’archivio di PuntoArt è stato costituito a partire dall’esigenza di organizzare, tutelare e valorizzare il prodotto.
Alla prima fase di inventariazione del materiale presente è seguita la ricostruzione della genesi, andando a ritrovare la documentazione collegata e codificandola.
L’archivio è attualmente in uso e in continuo accrescimento sia per rendere più agevole la fruizione da parte del personale aziendale sia da parte di utenti esterni. Per rispondere anche ad esigenze più propriamente commerciali e di marketing i materiali sono stati organizzati in un catalogo online accessibile direttamente dal sito istituzionale www.ricamipuntoart.it.
PuntoArt srl è un ricamificio e laboratorio creativo che da oltre trent’anni collabora con le firme più prestigiose della moda italiana e internazionale: è il 1981 quando Franca Pironi, oggi co-titolare insieme a Paolo Raggini, fonda l’azienda per dare espressione artistica alla sua più grande passione, il ricamo. Da sempre il viaggio di PuntoArt è stato accompagnato dal connubio tra artigianalità e tecnologia applicato alle diverse tecniche di lavorazione: macramè, crochet e cornely sono rivisitate in chiave moderna e innovativa ad integrare agugliatura, laser, termosaldatura e bond-in, paillettes multiformato, sempre studiate partendo dalla tradizione per giungere a nuove e sorprendenti interpretazioni che hanno permesso all’azienda di affacciarsi a nuovi mercati, oltre allo storico femminile, come sportswear e moda uomo. Tappe fondamentali per lo sviluppo tecnico e stilistico sono stati gli anni dal 2000 al 2005 quando iniziò la proposta di decori in automazione seguita da quella del capo finito, facendo del decoro vera struttura per la proposta delle confezioni.

Dopo tanti anni di attività, convinta dell’importanza della corretta gestione e dell’opportunità offerta dalle nuove tecnologie informatiche, dal 2013, grazie alla partecipazione al progetto Patrimonio Culturale a Rimini e in Romagna: Archivi per il Fashion e per la Moda tra Ottocento e Novecento promosso da Alma Mater Studiorum Università di Bologna,
Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, in collaborazione con MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO, Soprintendenza Archivistica per l'Emilia-Romagna, Archivio di Stato di Rimini, Forlì, Cesena, Cattedra UNESCO/UNITWIN NETWORK “CULTURE, TOURISM, DEVELOPMENT”, PuntoArt si è impegnata nella organizzazione del proprio archivio d’impresa e nella creazione di un catalogo on-line dei prodotti, intesi come fonte indispensabile per dimostrare una concreta identità aziendale.

L’esigenza di ordine, tutela e valorizzazione del prodotto e quindi dell’azienda stessa è passata in primo luogo attraverso la fase di inventariazione di tutto il materiale presente, tenendo conto della sua eterogeneità: a passamanerie ricamate, accessori, applicazioni, gioielli tessili, pannelli di proposte tecniche e capi finiti, è stato dato un numero di inventario e, ove non presente, un codice modello che l’azienda tutt’ora utilizza per la loro gestione. Prendendo come esempio i capi, tutti appartenenti alla categoria prêt-à-porter, poiché si tratta di “un tipo di vestiario confezionato in serie, industrialmente, ma con una cura particolare per il dettaglio, in una vasta gamma di taglie e modelli” (Donnanno, 2001), parallelamente all’etichettatura, è stato necessario redigere un inventario, corredato di fotografie, che elencasse per ogni modello il numero di esemplari conservati.

Concluso l’inventario, il capo meglio conservato, oppure unico, di ogni modello è stato sistemato in showroom e fotografato nuovamente per il database aziendale; gli altri esemplari sono stati invece spostati in magazzino per ottimizzarne la conservazione. In seguito si è proceduto a riordino ed inventariazione dei «books schede modelli», raccoglitori dove la titolare e le disegnatrici che si sono susseguite negli anni hanno conservato bozzetti, figurini, disegni tecnici manuali, ispirazioni e le diverse prove che sono state necessarie non solo per la creazione dei capi, ma per tutti i prodotti aziendali, dalle passamanerie ricamate, ovvero decori utilizzati per impreziosire i capi e venduti a metratura, fino ai pannelli di proposta tecnica, che costituiscono oggi la collezione di primaria importanza per l’azienda.

Partendo quindi dai capi conservati, si è cercato di ricostruirne la genesi, andando a ritrovare la documentazione collegata e codificando ogni cartella che la conteneva con il codice del modello a cui si riferivano i documenti. Per facilitare la consultazione ed il collegamento tra queste diverse tipologie di materiali, è stata avviata una fase di scansione e caricamento sul server aziendale di parte della documentazione di questi books, lavoro che si è svolto in simultanea al riordino dei «books programmi», dove l’azienda conserva i disegni tecnici vettoriali necessari per la realizzazione di ogni pezzo: anche in questo caso si è scelto di codificare ogni cartella con il codice del modello conservato in showroom e procedere quindi all’inventario. La fase successiva è consistita nell’organizzazione di tutti i materiali in un nuovo catalogo on-line accessibile tramite login direttamente dal sito istituzionale www.ricamipuntoart.it.
Il catalogo multilingua, gestito in admin tramite il sistema di gestione dei contenuti del sito, è stato realizzato a visibilità depotenziata, secondo quattro livelli: amministratore, utente aziendale, utente registrato al sito e utente semplice, il quale accede solamente alla preview.

Eseguito il login, l’utente registrato può quindi decidere di navigare liberamente tra le schede, liberamente tratte da Scheda VeAC – Vestimenti Antichi e Contemporanei (Ministero per i Beni e le Attività Culturali, 2010), che l'azienda ha strutturato ed utilizza ai fini di gestione, tutela e promozione dei propri prodotti, scegliendo una delle quattro tipologie proposte, ovvero Capi, Teli e Lavorazioni, Passamaneria Accessori e Applicazioni, Studi e Ricerche: Progetti Sospesi, oppure di procedere tramite filtri, indicando la preferenza della ricerca in categoria, tecnica, materiale, colore, etc.

Per la categoria Passamaneria Accessori e Applicazioni inoltre, e con fini puramente commerciali, PuntoArt ha messo on-line a dicembre 2016 un nuovo catalogo multilingua libero e autonomo, strutturato tramite la piattaforma open source per l'e-commerce Magento, raggiungibile all’indirizzo www.puntoartdetails.com.

Per collaboratori interni ed esterni, per stilisti e aziende di moda, consultare il catalogo on-line e reperire fisicamente campioni e disegni diventa l’occasione per dare nuova espressione ad idee ed ispirazioni che alternano geometrie minimal a fantasie più barocche mettendo a punto stili e decori sempre nuovi, frutto di tecniche e grafiche reinterpretate e affiancate da materiali spesso sbalorditivi che insieme garantiscono la valorizzazione del decoro Made in Italy: attraverso l’evoluzione di tecniche, grafiche, tecnologie e materiali, inventari e catalogo hanno permesso di ricostruire la storia dei singoli prodotti inquadrandola all’interno di quella della collezione di appartenenza e dell’azienda stessa, partendo dall’ispirazione e dal bozzetto, passando dal disegno manuale e dal programma, per arrivare alla confezione.
accessibilita
Accessibile solo a specifiche categorie (es. "case di moda", "stilisti", ..)
Tipologia di archivio
Archivio aziendale
Proprieta' Archivio
Propria
DISPONIBILITASCHEDE
schede tecniche non disponibili
OggettiSINTETICO_IT
Campionari, campioni (compresi i semilavorati)
Formazione_Didattica
Presso scuole e enti formativi territoriali.
VISITE
Al momento previste solo per clienti o designer.
Oggetti archivio
  • Campionari, campioni (compresi i semilavorati)
    Tecniche decorative per settore lusso.
    Schede tecniche disponibili
    Supporto: Materiale/fisico e digitale
    Include pezzi unici
    Consistenza quantitativa archivio: 5000
    Estremi cronologici: 1985-2018

Servizi Disponibili
  • Attività di ricerca stilistica

  • Conservazione

  • Consulenza

  • Consultazione

  • Formazione studenti

  • Noleggio

  • Prototipia


ServiziDisponibiliSINTETICO_IT
Prototipia, consulenza, conservazione, consultazione, noleggio, attività di ricerca stilistica, formazione studenti
Galleria immagini